ilFestivaldelleIdee ha presentato: Open Trio in concerto, A Casa Mia

 

Ieri venerdì 20 luglio, A Casa Mia ha ospitato il trio jazz Open Trio composto dai musicisti: Andrea Ghezzo, Marco Trabucco e Max Trabucco.  Una serata all’insegna della buona musica, accompagnata dal buon vino di casa e un serie di assaggi di formaggi offerti dal Caseificio Bettiol di Roncade. L’atmosfera è stata meravigliosa avvolta dalla cornice naturale del parco.

Di seguito abbiamo il piacere di condividere il curriculum di questo trio che ci ha offerto la possibilità di realizzare una bellissima serata, la prima di una lunga serie!

OPEN TRIO

Il trio propone un repertorio di brani originali ed alcuni standard jazz, creando situazioni che spaziano dalla totale improvvisazione ad altri di minuziosa esecuzione dei temi. La dimensione del trio si presta, infatti, al gioco tra i musicisti basato sull’ascolto reciproco, alternando così momenti di travolgente propulsione ritmica a momenti puramente impressionisti, con al centro sempre e solo la Musica.

Programma:

Saga of Harrison crabfeathers
Footprints
Our Spanish love song
Omenaldi
Paris express
Giant steps
Baubles, bangles and bead
Ande
Choros n°1
Darn that dream
A Jobim
Freedoom jazz dance
Coa calma

CURRICULUM PERSONALI:

Andrea Ghezzo

Nato a Venezia nel 1966, Andrea Ghezzo inizia giovanissimo a suonare la chitarra classica ed elettrica da
autodidatta, ascoltando dischi di generi e stili differenti, frequentando i musicisti del veneziano e suonando nei
locali in diverse band
1985
– 1995 Approfondisce lo studio dello strumento partecipando a numerosi seminari tenuti da grandi musicisti
internazionali ( Jim Hall, Pat Metheny, John Scofield, Joe Diorio, John Abercrombie, John mac Laughlin,
Sylvain Luc, N’guyen le, ecc…) presso l’American School of Modern Music di Parigi, dove soggiorna per
dieci anni esibendosi nei locali della città in svariate formazioni e progetti live, turnista in diversi studi di
registrazione ( Ferber studio, Palais des Congres) spot pubblicitari ecc..

Attività didattica: inizia nel ’87 l’attività di insegnante sia in privato che in sedi scolastiche, tra cui “Espace
Alembert”,“Arpeje” di Parigi
In Italia ha insegnato e collaborato didatticamente per il Music Lab (Mestre –VE) e per Yamaha ( Milano ).
Insegna stabilmente dal 1997 presso la Scuola di Musica di Silea “Andrea Luchesi “ TV, e dal 2007 presso la
Scuola di Musica “Giuseppe Sinopoli” ass. culturale K.Szymanowski Martellago
2010- Master class d’armonia presso l’American School of Modern Music a Parigi.

Collaborazioni: Ha collaborato e suonato con numerosi musicisti Italiani e Stranieri, tra i quali: Zucchero, Chris
De Burg, Totem, Flavio Boltro, Massimo Manzi, Marco Tamburini, Bernard Vidal, David Boato, Francesco
Casale, Lanfranco Malaguti, Edu Hebling, Marco Ponchiroli, Paolo Andriolo, Marco Castelli, Cristiano
Verardo, Cheryl Porter, Michele Bonivento, Bebo Baldan, Massimo Donà, Steve James, CCN e le cattive
notizie, Puppa Giallo, ecc… 1999: Intensa attività concertistica presso l’Orchestra del Teatro “La Fenice”
di Venezia nelle varie manifestazioni tributo a Cole Porter e George Gershwin con Kim Criswell alla voce e
diretti da Wayne Marshall e Kevin Farrel. 2002: In occasione del Festival chitarristico internazionale di Cison
di Valmarino apre il concerto di Sylvain Luc , in duo con il chitarrista Dario Zennaro. 2011: Si esibisce in
quintetto presso l’Auditorium C.Pollini di Padova per l’anno accademico
2011-2012.
Festival: Montpellier jazz festival (France), jazz festival di Cassis (France ),“November Blues e Jazz”
Treviso, “Euromeet Jazz Festival” (Veneto Jazz),XI festival di Canti Spiritual di Trento ,Cortina Estate,
Terramossa , “Piccin Jazz Festival”, “Val Badia Jazz Festival”, Festival “Soul & String”di Cison Di Valmarino
ecc…

Masterclass organizzati:Joe Diorio, Trilok Gurtu, Giorgio Zanier

Lingue : Italiano, Francese

Discografia: « Tu m’as fait du mal » (Totem) Polygram Parigi-1991, « Pique-nique » (Totem) Polygram Parigi-
1992, « Vocal Groove Jazz Dance » (CCN) Srazz Records-1996, «Onefoot in the Blues Live” ( MDStudio) jazz-
1999, “Live in Selvazzano” (Onefoot in the Blues)-1999, “Magica Venezia” (Con Marco Ponchiroli e Cristiano
Verardo) Ed. Intermusic-1999, “Guitarstrings” (A.Ghezzo – D.Zennaro)-2003, “Soul, Heart, Real” ( Michele
Bonivento organ trio )-2007, “ The Italian Jazz Art ” ( Bebo Baldan-Marco Ponchiroli ) Caligola- 2007, “Big
Bum”( Massimo Donà )-Caligola-2009, “Crossroad” Puppa Giallo( reggae pop&soul )- Prossimamente nel
nuovo cd di Daniele Vianello ( Jazz )

Jingle pubblicitari per:
Danone, Marlboro, Kellogs, Còte d’Or, Publi6 France ecc…

Marco Trabucco

Nato a Mestre il 26 Febbraio del 1985, Marco Trabucco ha iniziato gli studi musicali privatamente all’età di
10 anni come pianista con Stefano Brentel. Nel 2000 si avvicina da autodidatta al basso elettrico, strumento a
lui congeniale, che lo spinge ad iscriversi nel 2002 alla scuola di musica “A. Lucchesi”, dove apprende le basi
tecniche con Gabriele De Nardis. Nell’anno 2008 viene ammesso al Conservatorio di musica “Giuseppe Tartini”
di Trieste, sotto la guida del maestro Glauco Venier, dove perfeziona il suo percorso musicale in ambito jazz
studiando armonia, improvvisazione, ear training ed arrangiamento con Giovanni Maier, Klaus Gesing, Marc
Abrams, Stefano Bellon e Matteo Alfonso. Parallelamente allo studio al conservatorio, Marco Trabucco integra
il suo processo di formazione abbracciando diversi generi musicali, dal jazz al blues, dal gospel al funk, dal rock
all’elettronica : svolge un’intensa attività concertistica (più 150 date all’attivo) in diverse band della regione
suonando in alcuni teatri e palazzetti del Triveneto con musicisti del calibro di Lanfranco Malaguti, Marco
Ponchiroli, Andrea Ghezzo, Nicola Fazzini, David Boato, Tommaso Genovesi, Francesco Clera, Roberto Gemo
e Luca Colussi.
Dal 2008 è docente di musica in alcune scuole del trevigiano tra le quali “Music Bay” e “T.A.M. – the art of
music”.
Nell’anno 2009 incide come sideman il disco “La scatola del suono” (KWD records) progetto di musica
elettronica dei dj Lady Brian e Igor S.
Nel 2010 incide “Open | Close” disco composto da noti standard jazz con il quartetto composto da Lanfranco
Malagti (g), Nicola Fazzini (s), Marco Trabucco (el. b), Max Trabucco (d) (Trabucco Bros – prodotto da
Sergio Cossu per Blue Serge records, ott. 2011). Sempre nel 2010 si classifica al primo posto al “II concorso
internazionale di Esecuzione Musicale Giovani Musicisti” con il quartetto jazz “Quartetto d’Archi Stonati”
formato da Federico Shmidt (gt), Giulio Scaramella (pf) Marco Trabucco (b) e Max Trabucco (dr).
Nel 2011 inizia lo sudio del contrabbasso con Edu Hebling e, nel settembre dello stesso anno incide “Modern
guide for a double feeling” alternando basso acustico e contrabbasso. Il disco presenta composizioni originali
di musica contemporanea e alterna brani suonati in trio a brani suonati in sestetto. I musicisti sono: Marco
Ponchiroli (pf), Lanfranco Malaguti (g), Marco Trabucco e Simone Serafini (bassi), Max Trabucco e Luca
Colussi (batterie). Le due diverse formazioni di trio suonano contemporaneamente. (Trabucco Bros, di prossima
uscita nel 2012). Nello stesso anno incide con il progetto “Orchestra Laboratorio”. Questo è un lavoro capitanato
da Giovanni Maier, che lo vede protagonista nelle vesti di direttore “d’orchestra” nel progetto che coincolge
diversi musicisti chiamato “Orchestra Laboratorio”. La band: Alba Nacinovich, Carlotta Padovan (voci), Jan
Sturiale, Marko Cepak (chitarre), Francesco De Luisa, Marco Germini (pianoforti), Simone Serafini, Marco
Trabucco (bassi), Igor Checchini, Federico Chiarion (batterie). I due quintetti suonano contemporaneamente.
Con quest’ultimo progetto suona ad importanti festival come “Trieste love’s jazz” (ripreso da radio RAI), festival
musicale internazionele “Nei suoni dei luoghi”, Magazzino 26 (Biennale di Venezia).

Attualmente sta lavorando ad un suo primo personale metodo didattico (quattrocorde) che uscirà nel 2013.

Contemporaneamente agli studi musicali nel 2011, Marco Trabucco si laurea presso l’Università degli Studi “Ca’
Foscari” di Venezia in Tecniche Artistiche e dello Spettacolo (T.A.R.S).

Max Trabucco

Si avvicina alla batteria allʼetaʼ di 7 anni sotto la guida di Lucia Michieletto. Dopo aver avuto un primo
approccio allo strumento, decide di approfondire i suoi studi facendosi dare lezioni prima da Francesco Clera
(percussionista che lo introdurraʼ ad un linguaggio funk-latino) e poi da Alex Giordani. Nel 2009 viene ammesso
al conservatorio G. Tartini di Trieste iniziando cosiʼ ad intraprendere uno studio piuʼ mirato ed approfondito.
Lʼanno successivo vince con la formazione Giulio Scaramella (pianoforte), Federico Schmidt (chitarra), Marco
Trabucco (basso), il primo premio assoluto nella sezione jazz alla competizione internazionale “GIOVANI
MUSICISTI” tenutosi a Treviso. Sempre nel 2010 incide “open/close”, disco uscito sotto la Blue Serge, con il
quartetto formato da Lanfranco Malaguti (chitarra), Nicola Fazzini (sax contralto), Marco Trabucco (basso). Nel
2011 pubblica per la “Piazza Editore” il metodo didattico “Diario del batterista”, ed incide il suo secondo album
firmato “Trabucco Bros” , questa volta proponendo peroʼ brani originali interpretati da un dubble trio. Allʼinizio
del successivo anno, firma il contratto di endorsment con due importanti marchi come “Tamburo drums”
& “Diril cymbals”. Sempre allʼinizio del 2012 eʼ entrato a far parte della “BigTartiniBand”, big band ufficiale
del conservatorio di Trieste. Ora, oltre a continuare gli studi ed a svolgere un intensa attivitaʼ concertistica
noncheʼ didattica, sta lavorando ad un nuovo trio con il pianista Goriziano Giulio Scaramella.

SEMINARI E CLINIK FREQUENTATE:

“Tecniche per basso nella musica improvvisata e sviluppo del senso ritmico” tenuto da Bjorn Meyer;
“Masterclass di strumenti a percussione” tenuto da Jarrod Cagwin;
 -“Workshop con Dave Weckl, Steve Gadd,
Dennis Chambers;
“Lʼarte del ritmo: Tecniche e strategie per un controllo ritmico complesso” Tenuto da Jarrod Cagwin.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s